IL FUTURO IN MANO ALL’ELETTROMOBILITA’

Il progetto elaborato da BANDIANI ENGINEERING in collaborazione con OFFICINE BANDIANI si prefissa l’obiettivo di mutare una 500 a benzina in 500 elettrica, offrendo così minori consumi e minor impatto ambientale, senza però trascurarne le prestazioni.

Share Post:

Condividi su facebook
Condividi su email

Il progetto elaborato da  BANDIANI ENGINEERING in collaborazione con OFFICINE BANDIANI si prefissa l’obiettivo di mutare una 500 a benzina in 500 elettrica, offrendo così minori consumi e minor impatto ambientale, senza però trascurarne le prestazioni.

Perché?

Nel 2020 si è ormai fatta incessante la richiesta, anche per il mondo automobilistico, di adattarsi all’ambiente, limitando al minimo l’impatto ambientale ed aumentarne la sostenibilità. Proprio per questo motivo l’officina ha progettato ed elaborato un kit per la conversione da auto a combustione ad auto elettrica. Il progetto è in continua evoluzione, vengono costantemente modificate caratteristiche al fine di raggiungere un risultato assolutamente ottimale.

Quali Sono i vantaggi?

Tra i numerosi vantaggi che si possono trarre dall’utilizzo di un’auto elettrica sicuramente ci sono i comfort di guida superiori rispetto ad un’auto a benzina grazie alla completa eliminazione dei rumori derivanti dal motore e delle vibrazioni percepibili all’interno dell’abitacolo durante la guida, l’auto risulta assolutamente silenziosa.

Inoltre, altro grande vantaggio del passaggio da motore a combustione a motore elettrico, è sicuramente la riduzione dei costi per la manutenzione della vettura, ridotti ai minimi termini. Ad esempio operazioni di manutenzione come il cambio dell’olio su una macchina a benzina, non è previso su un’auto elettrica.  

Infine costi del carburante ridotti: i costi per ricaricare un motore elettrico sono ridotti rispetto al costo del carburante, il costo medio infatti è inferiore ad 1€ per ogni 100km 

Come si presenta la 500 elettrica?

Sono state apportate modifiche sull’estetica interna della vettura: la presenza di un ulteriore cruscotto, più piccolo, situato sul lato destro, da la possibilità di visualizzarne le condizioni del nuovo retrofit elettrico, ossia la conversione dell’auto a benzina in elettrico.

Originariamente l’auto nasceva come Fiat 500 1.2 da 51 KW, motore che permette di raggiungere i 160 km/h circa. Attualmente però, sono stati applicati due motori elettrici di piccola potenza con lo scopo di raggiungere il chilometraggio che rispecchi le aspettative del progetto iniziale. Le prestazioni raggiunte attualmente non risultano ancora soddisfacenti. Infatti la vettura raggiunge la velocità massina di 80 km/h, quota ancora distante da quella raggiunta dalla 500 benzina 1.2 da 51KW ma sui cui continuano i lavori e la fase di elaborazione ed il raggiungimento degli obiettivi.

La fiat 500 elettrica dispone poi di due pacchi batteria, installati nel baule posteriore, posizionamento provvisorio dal momento che la vettura è ancora identificata come PROTOTIPO UNO.

Rimani connesso

Altri articoli

PROGETTO LANCIA DELTA

Progetto Lancia Delta Ormai entrata nell’olimpo dei miti automobilistici, la Lancia Delta vanta 6 titoli vinti nel mondiale rally, tutt’ora un record imbattuto.  Parliamo della

PROGETTO LANCIA FULVIA

Progetto Lancia Fulvia Una leggenda nel mondo automobilistico grazie alla famosissima vittoria al Montecarlo del 1972, con l’equipaggio Munari-Mannucci.  Il sogno di molti ragazzi dell’epoca

PROGETTO DAF55 1968

PROGETTO DAF55 1968 Parliamo di una vettura entrata nella storia come utilitaria con stile molto personale ma soprattutto per la sua grande particolarità, la trazione